Amburgo e i Beatles. Un binomio cui troppo spesso, secondo il mio parere, non si presta l’attenzione dovuta quando invece, gli anni amburghesi furono fondamentali sotto il punto di vista formativo.

Se vogliamo infatti credere alle parole di John Lennon, i “veri” Beatles sarebbero stati proprio quelli che si esibivano cantando a squarciagola fino a tarda notte nei locali di Amburgo, quelli vestiti di pelle, con gli stivali da cowboy, quelli dell’incontro con l’artista Klaus Voorman e la fotografa Astrid Kircheer.

Sulla scia di queste suggestioni ho preso la decisione di trascorrere tre giorni proprio ad Amburgo per respirare un po’ della magica atmosfera di questa città del nord. Per prima cosa mi sono assicurata di alloggiare nel quartiere di Sankt Pauli, proprio alle spalle della Reeperbahn, in modo da racchiudere in pochi passi i principali luoghi beatlesiani che la città ha da offrire.

“I was born in Liverpool but I grew up in Hamburg”

John Lennon

Ecco un elenco dei principali luoghi beatlesiani che ho avuto occasione di visitare:

Beatles-Platz, Reeperbahn/Große Freiheit, St.Pauli, Amburgo Si tratta dell’unico monumento dedicato ai Beatles situato nella città di Amburgo ed è stato inaugurato nel 2005. La Beatles-Platz ha una forma che vuole ricordare quella di un disco in vinile nel quale sono state collocate le 5 sagome in metallo dedicate a John, Paul, George, a un’ambivalente batterista che vuole rappresentare sia Pete Best che Ringo Starr e, un po’ in disparte, la sagoma di Stuart. Ovviamente non ho resistito alla tentazione di farmi fotografare all’interno di ogni sagoma.

30 Große Freiheit, St.Pauli, Amburgo Questo squallido appartamento fu la residenza dei Beatles durante la terza tournée ad Amburgo e la prima come dipendenti dello Star-Club tra il 13 aprile e il 31 maggio 1962.

Kaiserkeller Club, 36 Große Freiheit, St.Pauli, Amburgo Si tratta senz’altro di uno dei locali più importanti nella storia dei Beatles che vi si esibirono nel luglio 1960, e dal 4 ottobre al 30 novembre dello stesso anno, periodo durante il quale condivisero il palco con un’altra band originaria di Liverpool, Rory Storm and the Hurricanes (Ringo Starr era alla batteria). Fu inoltre il luogo dell’incontro con Klaus Voormann e Astrid Kirchherr. Il Kaiserkeller è tuttora attivo e propone anche spettacoli musicali e tributi ai Beatles. Sul posto è presente anche una targa commemorativa all’entrata.

Star-Club, 39 Große Freiheit, St.Pauli, Amburgo I Beatles suonarono nel locale per ben tre stagioni dal 13 aprile al 31 maggio 1962, dall’1 al 14 novembre 1962, mentre alloggiavano all’Hotel Germania e dal 18 al 31 dicembre dello stesso anno mentre alloggiavano presso l’Hotel Pacific. In questo locale il gruppo conobbe personaggi quali Gene Vincent e Little Richard ed entrò in contatto con altre band di Liverpool. Il club chiuse nel 1964 e fu distrutto da un incendio negli anni ’80. Del vecchio locale non è rimasto nulla a parte alcune targhe commemorative.

Indra Club, 64 Große Freiheit, St.Pauli, AmburgoIl primo locale di Amburgo dove i Beatles suonarono e imparano il mestiere, esibendosi ogni notte dal 17 agosto al 3 ottobre 1960. Durante quel lasso di tempo alloggiarono presso il Bambi Kino. L’Indra funziona attualmente come locale. All’esterno è presente una targa commemorativa.

Top Ten Club, 136 Reeperbahn, St.Pauli, Amburgo I Beatles si esibirono presso questo locale tra il primo aprile e primo luglio del 1961 mentre alloggiavano al piano superiore.

22 Wohlwillstraße/1 Jäger-Passage, St.Pauli, Amburgo Noto anche come Lennon Doorway. All’ingresso dello Jäger-Passage, ci si trova di fronte ad un malconcio portone di legno attraversando il quale si accede al luogo in cui nel 1961 fu scattata da Jürgen Vollmerr la fotografia che lo stesso John Lennon scelse come copertina di Rock’n’Roll, il suo album solista del 1975. Nell’immagine John è appoggiato a una porta mentre gli altri Beatles, sfocati, gli passano accanto.

Hotel Pacific, 30 Neuer Pferdemarkt, St.Pauli, AmburgoBrian Epstein riuscì ottenere per i Beatles delle sistemazioni dignitose in questo Hotel durante le tournée dicembre del 1962, l’ultimo ingaggio presso lo Star Club. L’hotel è tuttora attivo.

Musikhaus Rotthoff Music Centre, 30-31 Neuer Pferdememarkt, St.Pauli, AmburgoNello stesso stabile dell’Hotel Pacific è presente questo negozio di strumenti musicali in cui si rifornivano tutti i musicisti che alloggiavano all’Hotel Pacific e che si esibivano nei locali del quartiere. Sia il Top Ten che lo Star Club acquistavano presso il Musikhaus Rotthoff Music Centre la maggior parte del loro equipaggiamento. Il negozio è tuttora funzionante.

Bambi-Filmkunsttheater, 33 Paul-Roosen Straße, St.Pauli, Amburgo Il luogo è conosciuto come Bambi Kino, fu la peggiore sistemazione che i Beatles conobbero. Durante la prima tournée amburghese (tra il 17 agosto e il 3 ottobre 1960) il gruppo ebbe come alloggio uno spazio senza finestre nel retro del cinema di terza visione. Il luogo era angusto e sporco e l’unico bagno a disposizione era quello del cinema. Oggi si può trovare una piccola targa celebrativa seminascosta dall’edera.

Hotel Germania, 8 Detlev-Bremer Straße, St.Pauli, Amburgo
Fu la sistemazione dei Beatles durante il loro secondo ingaggio presso lo Star Club tra l’1 e il 14 novembre 1962. Erano già con loro Ringo e Cynthia Lennon.

Musikmarkt, 1 Königstraße, St.Pauli, Amburgo
Questo negozio di strumenti musicali, espone in vetrina repliche degli strumenti adoperati dai Beatles e alcuni memorabilia dell’epoca dello Star-Club.

Leather Taylor, 6 Thadenstraße, St.Pauli, AmburgoSi tratta della sartoria dove i Beatles acquistarono le loro caratteristiche giacche in pelle che indossarono fino all’arrivo di Brian Epstein.

Paul Hundertmark, 9 Spielbundenplatz, St.Pauli, Amburgo Si tratta del negozio dove i Beatles acquistarono gli stivali da cowboy.

Davidwache, 31 Spielbudenplatz, St.Pauli, Amburgo Il Davidwache, dal 1914, è la stazione di polizia di St.Pauli. Fu lì che Paul e Pete passarono la loro nottata da detenuti. Paul McCartney e Pete Best furono infatti accusati di incendio doloso (In realtà avevano bruciato un preservativo all’interno del loro alloggio presso il Bambi Kino).

Heiligengeistfeld, St.Pauli, Amburgo Si tratta di uno degli spazi aperti più importanti della città, oggi sede di molte manifestazioni ludiche, è stata nel 1960 la location del primo servizio fotografico dei Beatles. Le immagini scattate da Astrid Kirchherr in quell’occasione sono diventate iconiche.

Lundungsbrucken, St.Pauli, Amburgo Risponde a questo nome una parte del porto di Amburgo, realizzata nel quartiere di St. Pauli a partire dal 1839 e sono il luogo in cui furono scattate molte foto classiche dei Beatles.

Sankt Pauli Museum, 17, Davidstraße, St.Pauli, Amburgo E’ un piccolo e caratteristico museo che racconta la storia del quartiere a partire dal Medio Evo e contiene alcuni memorabilia dei Beatles.

Piccola Bibliografia sugli anni di Amburgo (qualche spunto per approfondire gli anni di Amburgo, solo una piccola bibliografia per cominciare)

Beatles Hamburg: A Tour Guide To Beatles Sites in Hamburg, Mark Schneegurt

Astrid Kircheer with the Beatles, Daminai Editore (Catalogo della mostra)

Amburgo e il mito dei Beatles: viaggio fotografico, Beppe Brocchetta

Beatles ad Amburgo. Le storie, la scena e l’inizio di tutto, Spencer Leigh, P. Chapus

The Beatles: Where We Grew Up; Their Formative Years in Hamburg; 1960-1962, Jonathan Clark

The Beatles in Hamburg, Ian Inglis

Baby’s in black. La storia di Astrid Kirchherr & St​uart Sutcliffe, Arne Bellstorf, A. Zuliani

Qualche spunto di carattere musicale

The beginnings of The Beatles – from Hamburg to London 1961-62 (4 – CD set), Great Dane Records

Live! at the Star-Club in Hamburg, Germany; 1962